Ospitata dal teatro Kursaal Santalucia di Bari dal 26 novembre al 5 dicembre 2021, la mostra Archeoplastica è un’esposizione originale e significativa di reperti di plastica rinvenuti sulle spiagge pugliesi e risalenti agli scorsi decenni, fino anche agli anni ’60. Il progetto è nato dall’idea del pugliese Enzo Suma, che da oltre dieci anni lavora come guida naturalistica ad Ostuni (BR) ed è il fondatore di Millenari di Puglia, realtà dell’alto Salento impegnata nella fruizione e valorizzazione del territorio, nell’educazione ambientale e nel volontariato naturalistico. Più di recente, il suo impegno si è focalizzato sul tema dell’inquinamento da plastica, con l’organizzazione di giornate di raccolta collettiva sulle spiagge, durante le quali partecipano decine di persone. È stato proprio in occasione di una di queste raccolte che è nata l’idea del progetto Archeoplastica: utilizzare i tantissimi rifiuti spiaggiati, che hanno anche più di cinquant’anni di età, per portare l’osservatore a riflettere da un’altra prospettiva sul problema dell’inquinamento da plastica dei nostri mari. Un piccolo museo – visitabile anche virtualmente – dove osservare tutti i reperti che il mare ci ha restituito e acquisire informazioni sulla durata di tali materiali nell’ambiente. 

PRENOTA IL TUO POSTO

Archeoplastica

Le tre mostre allestite all’interno del teatro Kursaal Santalucia sono visitabili, durante gli orari indicati, anche in contemporanea alle attività che si svolgono nella Sala Teatro. 

Menu